#TweetaliANNO: la mappa dei Tweetaliani nel mondo.

***Scroll down for English***

 

Ma da dove vengono i Tweetaliani? E fin dove arrivano i cinguettii con i quali tutti i giorni facciamo crescere la piattaforma della nostra lingua comune?

Le risposte ce le offre Tweepsmaps con una mappa dettagliata dell’attività mondiale di Tweetaliano. (I dati sono aggiornati al 03-07-2013; per gli aggiornamenti potete consultare direttamente il link)

Schermata del 2013-07-03 19:24:22

Link alla mappa orginale

Scopriamo così che ci sono Tweetaliani in ognuno dei 5 continenti.

I Tweetaliani effettivemente in Italia sono però appena poco più della metà, con il 52,31%, a conferma che siamo una comunità dinamica a cui i confini tradizionali vanno un po’ stretti.

I primi tre paesi in classifica sono appunto l’Italia, seguita da Stati Uniti (9,23%) e Brasile (4,62%), coprendo il 66,16% del totale dei Tweetaliani.

ita-usa-bra

Per la classifica dei primi cinque si uniscono a parità di percentuale la Spagna (4,23%) e l’Indonesia (4,23%), arrivando al 74,62%.

top5

Considerando invece i primi 10 paesi rientrano nella classifica anche il Regno Unito (2,69%), la Francia (2,31%), l’Argentina (1,92%), il Canada (1,92%) e il Messico (1,54%). I primi 10 paesi di provenienza dei Tweetaliani coprono al momento l’85% della nostra comunità.

top10

Se invece di prendere in considerazione le nazioni, invece, consideriamo le città, la faccenda cambia un po’. Se le prime città sono infatti italiane (Perugia 10,9%, Milano 9,02%, Venezia 3,01%), le prime città straniere che ospitano Tweetaliani sono invece Jakarta, Indonesia (1,88%), Melbourne, Australia, (1,5%) e Rio de Janeiro, Brasile, (1,15%).

cittàita

jakartamelbournerio

Ma a parte le classifiche, il Web 2.0 ci ha insegnato l’importanza della coda lunga, e allora ecco la nostra: Australia, Turchia, Germania, Paesi Bassi, Grecia, Russia, Belgio, Danimarca, Montenegro, Paraguay, Turkmenistan, Slovacchia, Principato di Monaco, Filippine, Corea del Sud, Estonia, Cina e Svezia. In questa coda lunga sta la nostra ricchezza collettiva, la varietà dei contributi, delle opinioni, dei punti di vista. Grazie a tutti, insieme facciamo davvero un ottimo lavoro!

Quale sarà l’evoluzione della mappa nell’anno a venire? Beh, dipende anche da voi! Ovunque voi siate, siete voi a dare forma alla mappa, e a mantenere viva questa comunità che nasce su Twitter, ma vive davvero in tutto il mondo. Ora lo sapete, e magari passeggiando per Perugia, Jakarta, oppure Melbourne o Rio e incrociate qualcuno, potete legittimamente chiedervi: “Chissà se quello è un Tweetaliano come me?”😉

***English***

 

Ever wondered where do all Tweetalians come from? And how far do the tweets we use to make grow our common language platform reach?

Some of these answers we found thanks to Tweepsmaps that provided us with a pretty detailed map of Tweetaliano’s worldwide activity. (Data presented refers to the situation on 03-07-2013; for updates please see the map at the link provided)

Schermata del 2013-07-03 19:24:22

Link to the original map

We find out this way there are Tweetalians in every one of the 5 continents.

The Tweetalians actually in Italy are just slightly over half of the total, 52,31%, confirming the fact we are a dynamic community who find traditional borders a little tight.

The top 3 countries are then Italy, followed by the US (9,23%) and Brasil (4,62%), covering 66,16% of all Tweetalians.

ita-usa-bra

For the top 5, Spain (4,23%) and Indonesia (4,23%) join in with the same percentage, reaching a total of 74,62%.

top5

If we consider the top 10, instead, within the chart we find the UK (2,69%), France (2,31%), Argentina (1,92%), Canada (1,92%) and Mexico (1,54%). These first 10 countries cover so far 85% of the origin of the tweets of our community.

top10

If instead of taking into consideration countries we consider cities, the scenario changes a bit though. The first cities are, predictably, Italian (Perugia 10,9%, Milan 9,02%, Venice 3,01%); moving outside the national borders, we find out that the first cities that hosts Tweetalians are Jakarta, Indonesia (1,88%), Melbourne, Australia, (1,5%) and Rio de Janeiro, Brasil, (1,15%).

cittàita

jakartamelbournerio

Besides top charts, Web 2.0 thought us the importance of the long tail, so here’s ours: Australia, Turkey, Germany, Netherlands, Greece, Russia, Belgium, Denmark, Montenegro, Paraguay, Turkmenistan, Slovakia, Monaco, Philippines, South Korea, Estonia, China and Sweden. In this long tail lays our collective treasure, the variety of contributions, opinions, points of view. Thank you all, together we really do a great job!

How is the map going to evolve during the year in front of us? Well, it also depends on you! Wherever you are, it’s you giving shape to the map and maintaining alive this community born on Twitter but that really walks the streets worldwide. Now you know it, so if you find yourself having a stroll in Perugia, Jakarta, or maybe Melbourne or Rio and you cross your path with someone else, you can legitimately ask yourself: “I wonder if that is a Tweetalian just like me…”.😉

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Trackbacks / Pingbacks

  1. Il Dono della Parola | Tweetaliano - 25 dicembre 2013

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: